Magnetoterapia

Che cos’è e come funziona la magnetoterapia

La magnetoterapia o elettromagnetoterapia definisce l’applicazione di un campo magnetico a scopo terapeutico. L’apparecchio utilizzato, attraverso frequenze basse o alte, genera il campo magnetico che, grazie ai diffusori magnetici applicati nella zona da trattare, raggiunge i tessuti sottocutanei.
Il fisioterapista sceglierà la frequenza, la durata e i diffusori più adatti alla patologia che da trattare. La storia, dell’applicazione della magnetoterapia, per il benessere della persona, ha radici molto antiche. Si dice, infatti, che già Cleopatra ne facesse uso, portando sempre con sé un piccolo magnete.

Gli studi veri e propri di questo portento della natura iniziano nel XVI secolo con Pacelo, un medico svizzero. Attraverso il campo magnetico si accelerano i processi biologici e si riforniscono le cellule di nuova energia dinamica.
Il trattamento provvede, infatti, a riequilibrare la membrana cellulare. Questo trattamento, infatti, stimola lo scambio cellulare, promuove il nutrimento e l’ossigenazione dei tessuti e migliora la microcircolazione.

La validità di questa terapia, non dolorosa e non invasiva, è riconosciuta come analgesico e antinfiammatorio. Grazie al suo utilizzo si possono ridurre, se non eliminare completamente, i dolori dovuti a infiammazioni, cancellando l’uso degli antinfiammatori a uso orale.

Per quali patologie è utile?

La terapia è utilizzata con grande successo per la cura di diverse problematiche:
– infiammazioni a carico dell’apparato osteoarticolare;
– infiammazioni e contrazioni dell’apparato muscolare;
– fratture;
– ulcere;
– cicatrizzazione;
– osteoporosi.
Da questo si può comprendere che i sistemi osseo, muscolare, articolare, circolatorio e venoso possono trarre un considerevole beneficio dalla magnetoterapia.

Quanto dura il trattamento dal fisioterapista?

Ovviamente le sedute sono personalizzate e il tempo della singola seduta, la durata di tutto il trattamento e la frequenza dei cicli sono decisi dal fisioterapista, poiché ogni patologia ha la necessità di esser curata in un determinato modo.