Massoterapia

Che cos’è e come funziona la massoterapia

La massoterapia comprende varie tecniche di massaggio ed è una pratica riabilitative e preventiva che ha molte indicazioni terapeutiche. Si tratta, dunque, di un massaggio terapeutico dei muscoli e del tessuto connettivale.

I benefici di questa particolare tecnica sono davvero molti:
– migliora la circolazione sanguigna, favorendo un maggior apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule, al fine di far guarire più velocemente eventuali danni (non gravi) ai tessuti;
– favorisce il drenaggio linfatico, contribuendo all’eliminazione di scorie dai tessuti;
– stimola la secrezione di endorfine, sostanze del cervello, che hanno un forte potere analgesico ed eccitante;
– blocca i segnali nervosi non facendo così avvertire dolore al paziente.

La massoterapia, però, ha delle controindicazioni e non può essere pertanto eseguita in questi determinati casi:

  • donne in gravidanza;
  • pazienti affetti da tumori;
  • in caso di fratture, emofilia, ferite o infezioni cutanee e osteoporosi;
  • pazienti che si sono sottoposti ad interventi chirurgici in tempi recenti.

La massoterapia racchiude diverse tecniche di massaggio, ecco quali sono:

  • sfioramento, non viene effettuata nessuna pressione, ma la mano del terapeuta scivola sulla pelle;
  • sfregamento, a differenza dello sfioramento in questo caso avviene una leggera pressione che precede le altre tecniche;
  • frizione, agisce sia sugli strati superficiali della pelle, che su quelli più profondi;
  • impastamento, viene eseguito solo sulla massa muscolare;
  • pressione, viene eseguita per il riassorbimento dei liquidi e per migliorare la circolazione sanguigna, laddove ce ne sia bisogno;
  • percussione, può essere eseguita in diverse modalità a seconda della problematica del paziente;
  • vibrazione, il terapeuta esegue piccoli movimenti molto simili ad un tremolio.

Per quali patologie è indicata?

La massoterapia è indicata in caso di:
– contratture muscolari;
– tendiniti;
– stress psico fisico;
– cellulite e ritenzione idrica.
Questa particolare tecnica, però, viene molto utilizzata anche dagli sportivi: è molto utile sia per il recupero post-allenamento sia per recuperare più velocemente dopo un infortunio.

Quante sedute e trattamenti di massoterapia sono necessari per stare meglio?

Dopo una prima seduta in cui si effettua una sorta di anamnesi del paziente, si procede con il trattamento vero e proprio. Il numero di sedute varie a seconda della patologia, ma mediamente si effettuano dalle 5 alle 10 sedute.