LaserTerapia

Che cos’è e come funziona la LaserTerapia

La laser-terapia, per fare il trattamento, si avvale di un raggio elettromagnetico. Laser è l’acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation ed è un apparecchio che amplifica l’energia attraverso gli elettroni stimolati a innescare una reazione a catena.

Il fascio di luce emesso è puntato sulla zona da trattare per ottenere tre effetti: antidolorifico, antinfiammatorio e azione antiedemigena. Il primo effetto si ottiene attraverso l’aumento della produzione di endorfine e l’elevazione della soglia di percezione del dolore da parte delle terminazioni nervose.

Il secondo si raggiunge con l’aumento del flusso sanguigno e la vasodilatazione. L’azione antiedemigena (per combattere gli edemi che spesso accompagnano le infiammazioni) si deve alla pressione intracapillare che si ottiene col trattamento.

Con questa terapia si avrà l’incremento dell’attività metabolica, vasodilatazione, drenaggio linfatico e azione antiflogistica.

Per quali patologie è indicata?

Le patologie che trovano giovamento con la terapia Laser sono legate all’apparato osteoarticolare e muscolare:

  • spalla con periartrite;
  •  epicondilite e borsite del gomito;
  •  dolori alla colonna vertebrale;
  • cervicale;
  • torcicollo;
  • nevralgia del trigemino;
  • rinite;
  • sinusite;
  • artrite e artrosi della mano;
  • ginocchio con gonartrosi o borsite;
  • tendinopatie;
  • contratture o stiramenti muscolari;
  • ulcere;
  • dolori muscolari.

Quante sedute e trattamenti di laserterapia sono necessari per stare meglio?

In base alla problematica sarà prescritto il numero e la durata delle sedute da eseguire presso l’ambulatorio di fisioterapia. La singola applicazione varia da otto a venti minuti e, in media, si eseguono cicli da dieci sedute.